scox82@gmail.com
+39 333 8580702

Webdesign

9
Feb

10 consigli per ottimizzare l’indicizzazione

1. Iscrivi il negozio alle directory gratuite

La prima cosa da fare è iscriversi alle directory. Potrà sembrarti un po’ vincolante ma è il mezzo migliore per far comparire un sito tra i primi risultati dei motori di ricerca. Devi stabilire le parole chiave usate dai motori di ricerca per indicizzare il sito. Una descrizione (tra 500 e 1000 caratteri) ti sarà richiesta: bada a cambiarla di volta in volta per adattarla a ogni directory.

2. Ottimizza i tag

I tag presenti nel codice html sono letti e assimilati dai robot spider di Google e Cie. Sono utilizzati per qualificare il tuo sito e stabilire le richieste di ricerca per le quali dovresti essere pertinente.
Non dimenticare il tag Title: il titolo della pagina. Contiene il testo che compare in blu nelle pagine dei risultati di Google. Rappresenta una fonte importante di informazioni per il visitatore ma anche per i motori di ricerca. Lo scopo è convincere i futuri visitatori a cliccare sul link. Il titolo deve essere succinto (tra 5 e 10 parole – 60 caratteri), deve riprendere il tuo nome e le parole chiave della tua attività.
Ogni pagina del sito deve essere ottimizzata e avere il proprio titolo che conterrà di preferenza il nome dell’azienda e un sunto della pagina.

3. Proponi titoli espliciti e unici per i tuoi prodotti

Il titolo dei prodotti è un elemento primordiale per Google: è quello che analizzerà per primo e cui attribuirà la maggiore importanza. I titoli devono contenere la descrizione dettagliata di ogni articolo (marchio, tipo di prodotto, colore…) È, insieme alla descrizione, uno degli elementi chiave dell’indicizzazione. Bada a fare sì che nessun prodotto porti lo stesso titolo di un prodotto già presente sul sito.

 

4. Cura le URL!

Per essere ottimizzata, l’URL deve essere formata da nomi intelligibili. Privilegia il trattino alto per separare le parole chiave.
Le parole chiave sono estremamente importanti su Google. Sono pertanto da evitare le URL costituite da cifre inintelligibili o troppo lunghe.

 

5. Crea un blog

Un blog è un mezzo sicuro ed efficace per produrre contenuto. Bisogna sapere che i motori di ricerca adorano i nuovi contenuti in quanto lasciano intendere che il sito è attivo. Inserendo le parole chiave giuste nei tuoi articoli, puoi fare miracoli. Spesso è anche un’ottima strategia per comunicare con i clienti. Perché non prendere due piccioni con una fava?

6. Nomina correttamente le foto!

Spesso non ci si pensa ma è un punto importante. Google non sa leggere e analizzare le immagini ma può invece leggere il nome delle immagini. Prima di caricarle sul sito, rinomina le foto per una maggiore efficacia. Per esempio, «Ipod Nano Rosso 8Gb» sarà sempre meglio interpretato e indicizzato rispetto a «immagine7». Pensaci!

7. Inserisci contenuto

Non lo ripeteremo mai abbastanza: Google e gli altri motori di ricerca sono ghiotti di contenuti nuovi. Redigi quanto più testo puoi sul tuo sito: ciò lo renderà più seducente e vivo. Per farlo, crea pagine CMS che spiegano chi sei, come lavori, qual è la tua posizione sui pagamenti e sulla consegna… In altre parole, non ci sono limiti!
Puoi anche mettere le parole chiave in grassetto. È importante saper ben spaziare il testo, metterlo in risalto, strutturarlo per punti o tag.

8. Evita il duplicate content

Quando un medesimo contenuto è individuato su 2 URL diverse, Google lo interpreta come duplicate content – un contenuto duplicato che giudicherà di bassa qualità in quanto copiato. Poiché il contenuto duplicato perde valore, è preferibile evitarlo se non si vuole essere puniti dai motori di ricerca.

9. Accresci il numero di link ipertestuali verso le tue pagine

Creato da Google, il PageRank consente al motore di ricerca di determinare la pertinenza di un sito o di un blog. Di fatto, più il tuo PageRank è elevato, più chance avrai di posizionarti tra i primi risultati. E per aumentarlo, non ci sono segreti: devi aumentare il numero di link ipertestuali che rimandano alle tue pagine. Non esitare dunque a stringere partenariati con altri negozi / siti che aggiungeranno un link verso il tuo negozio o i tuoi prodotti.

10. Segui i tuoi risultati su Google Analytics

Google Analytics è uno strumento molto potente di analisi statistica che aiuta ad analizzare e a comprendere le visite registrate su un sito. Visualizzando informazioni precise sulle visite e incrociando i dati, puoi comprendere quel che interessa ai clienti e modificare il sito al fine di generare più traffico.
Del tutto gratuito, Google Analytics ti indicherà il numero di visitatori, le pagine visitate, i siti referenti, i browser usati. È una vera miniera d’ora da non trascurare!

via prestashop blog

4
Dic

Aggiornamento sito

Finalmente ho trovato un po’ di tempo per aggiornare WordPress all’ultima versione.

Dato che c’ero ho anche cambiato il tema, che ne pensate di questo Scroller Ozone?
Io lo trovo originale ed interessante, vorrei fare qualche modifica per migliorare la navigazione e la leggibiltà degli articoli, e per dare più risalto ad i contenuti non più molto recenti ma comunque interessanti.

UPDATE: continua il lavoro sulla grafica del sito, sono passato ad una versione “dark”, spero piaccia a qualcun altro oltre che a me…
To Do:

  • rimettere licensa cc
  • mettere a posto adsense
  • sistemare footer
  • tradurre tabs
  • inserire menu orizzontale
  • rimettere tag
  • sistemare commenti
  • sistemare blogroll
  • aggiungere tab last.fm
  • aggiungere tab delicious
  • aggiungere tab iniziale
  • sistemare pagine singole
  • sistemare pagine archivi
  • sistemare pagine categorie
10
Nov

Nuovo template per Etomite

Ho relizzato un nuovo template per etomite adattando quello di tuttomusica, molto semplice ed essenziale, ma magari a qualcuno piace.
Lo pubblico perchè ho notato che c’è molta gente che arriva qui cercando dei templates per etomite.
Qui trovate il codice e potete vederlo in azione nella pagina, qui potete scaricare il file zip con il css e l’immagine.

Read more

1
Ott

Template nuovo, vita nuova

Dopo averlo testato per qualche settimana in alcune pagine, da oggi il mio sito ha il nuovo template New-E.
Se notate qualche problema segnalatemelo, io l’ho testato con firefox (tutto ok!) con Opera e con Internet Explorer (non funzionano i div a scomparsa del blogroll e degli amici…vedrò cosa fare)

Per chiunque fosse interessato al vecchio template, potete copiarne il codice qui.

Ed ora, dopo 5 giorni consecutivi di post, non mi sentirete per un po’ perchè mi immergo completamente nello studio.

Ciao!

Read more

29
Set

Nuovo Blog da HTML.it

E’ nato <edit> il blog di HTML.it: blog.html.it

Visitandolo ho notato che era già attivo da giugno, io comunque mi sono accorto oggi della sua esistenza grazie ad un’email di HTML.it:

Si chiama <edit> il nuovo Blog collettivo di HTML.it .

Centrato su argomenti di Web Design, Web Development e sicurezza informatica è alimentato da interventi giornalieri dei redattori e dei migliori autori di HTML.it.

Aggiornato più volte durante il giorno, tratta di argomenti tecnici di Web publishing e informatica: CSS, Grafica, XHTML, PHP, sicurezza, XML, Web marketing e altro ancora.

Il Blog di HTML.it aggiorna su tutte le novità e tendenze del mondo della programmazione per il Web. Inoltre è possibile inserire commenti e dialogare con l’autore e gli altri lettori.

è raggiungibile all’indirizzo: http://blog.html.it

Read more

23
Mag

Google Personal Homepage

googleAltro interessante servizio lanciato da Google in questi giorni: la possibilita�€™ di personalizzarsi la homepage di google.com.
E’ possibile visualizzare l’anteprima del proprio account gmail, leggere gli rss provenienti da alcuni siti (per ora decisi dai google labs ma in futuro pare che apriranno a qualsiasi rss), vedere che tempo fa dalle vostre parti ed altro ancora.

Per provarlo andate qui: www.google.com/ig
Se siete curiosi di vedere cos’altro hanno in serbo i pazzi di google visitate google labs

9
Mag

Nuovo template

Ho appena pubblicato il nuovo template del sito, che già da un po’ di giorni era in fase di test. Penso di utilizzarlo per un po’ come tema definitivo.
Il template in se e per se è valido xhtml 1.1 e css, ed è tableless, qualche porzione di codice del sito ancora no.
I sorgenti per photoshop, il codice e quant’altro è disponibile gratutitamente sul sito http://www.leorex.com/, con licenza Creative Commons; non è stato scritto specificatamente per Etomite, chi volesse la mia versione adattata può chiedermela.

Presto pubblichero’ anche il mio snippet per Etomite che prende immagini a caso da una cartella, quello che cambia l’immagine superiore su questo sito per intenderci.

Read more

5
Mag

StrangeBanana: Computer-generated webpage design

Come dice il titolo del sito e dell’articolo, StrangeBanana è un programma che genera automaticamente ed in maniera casuale design di pagine web. Basta andare sul sito http://www.strangebanana.com, cliccare su Generator ed ogni volta che si aggiorna la pagina si avranno colori e layout diversi.

Il sito è realizzato in XHTML 1.0 e CSS Level 2; il generatore è programmato in C# e Microsoft .NET. E’ stato crato da uno sviluppatore web danese per imparare C# e ASP.NET, per migliorare la sua conoscenza sui CSS e perchè (da come dice lui…) non era un gran che come graphic designer….

I layout possono essere libramente riutilizzati per il proprio sito web, senza limitazioni, basta conoscere un po’ HTML e CSS per adattarli e modificarli.

Technorati Tags

12
Mar

Guida ai CMS

Dovete fare un sito, o un blog ma non avete molto tempo da dedicargli, oppure dovete fare un portale dinamico ma non volete mettervi a programmare pagine e pagine di codice? Avete bisogno di un CMS ma non sapete quale installare?
Potete risolvere il problema trovando un CMS che faccia per voi su opensourceCMS.com; è un sito, purtroppo solo in inglese, dedicato ai CMS realizzati in php.
OpensourceCMS è davvero ben reallizzato, tutti i CMS sono divisi per categorie (blogs, portali, e-commerce, forum, etc.), potrete vedere le varie caratteristiche di ognuno e il sito da cui scaricarli, ma la caratteristica più interessante del sito è che potrete provarli tutti, anche come amministratore!

Per i profani: CMS è l’acronimo di Content Management System (Sistema di Gestione dei Contenuti), vi permette, in termini generali, di lavorare in maniera “dinamica” sui contenuti.
Per spiegare quanto detto, mettete a confronto un CMS con le più tradizionali pagine statiche in HTML.

Con
le pagine statiche, ogni qualvolta volete modificare o aggiornare
qualcosa sul vostro sito, dovete scaricare la pagina, editarla, e
quindi spostarla di nuovo sul server tramite ftp. Lo steso vale per una eventuale pagina programmata da voi in php o asp. Soltanto voi e le persone che
dispongono di codici d’accesso potete aggiornare il sito.

Con un CMS dinamico (come questo del mio sito, o phpNuke o PostNuke, o xoops)
dovete semplicemente caricare il sito sul server del CMS, configurare dei parametri per il vostro sito ed installarlo con un semplice clic. Se vorrete aggiungere un articolo, dovrete
semplicemente andare sul vostro sito utilizzando un normale web browser
(e questo da qualunque computer connnesso ad Internet) e cliccare ad esempio su
“Aggiungi Articolo”o “Invia Articolo” (o comunque sia denominata questa
funzione sul vostro sito). Si aprirà una finestra e voi digiterete o
copierete il vostro articolo dentro gli spazi appositi, quindi
cliccherete sul pulsante “Spedisci”.

In sintesi: con le tecniche classiche, dovete editare una
certa quantità di codice e caricare/scaricare ogni volta le pagine che
dovete aggiornare sul vostro sito. Con un CMS potete dimenticarvi di
tutto ciò e semplicemente muovervi con un browser nel vostro sito,
utilizzando i link previsti per l’aggiornamento. Quindi, se sapete
navigare in Internet, siete già in grado di amministrare il vostro
sito; veramente il minimo di lavoro possibile!

Come gia detto esistono CMS per tutte le esigenze, per realizzare dal semplice sito personale al grande portale di e-commerce, la maggior parte di essi sono programmati in php e mysql e sono opensource, distribuiti con licenza gpl.

9
Mar

Cambiato CMS

Dopo aver usato per più di un anno phpnuke (principalmente per imparare come funziona ed entrare nel mondo dei cms…), ho deciso di cambiare CMS, e di installare qualcosa di più semplice e leggero. Ero indeciso tra Limbo ed Etomite, ed alla fine ho optato per quest’ultimo, principalmente perchè è un po’ diverso dai soliti CMS.
Poi anche perchè rispetta tutti gli standard del W3C, da come dicono dovrebbe rispettare XHTML 1.0 Strict standard; non ho ancora testato se è vero, ma appena ho un po’ di tempo vedo.
Presto importerò gli articoli del vecchio sito su questo.